Ricerca in Italia, i finanziamenti alle PMI

Ricerca in Italia, i finanziamenti alle PMI

Bandi nazionali e regionali per le sovvenzioni alle Piccole e Medie Imprese

In Italia le PMI (Piccole e Medie Imprese) rappresentano il cuore economico del Bel Paese in quanto il loro fatturato rappresenta comunque una quota importante del totale delle varie Industrie italiane.

Recenti indagini e studi sull’andamento economico dimostrano come, nonostante la crisi globale, le PMI abbiano registrato sì un calo di produzione e fatturato stesso ma riescono comunque a presidiare i rispettivi mercati nei quali operano.

Bandi per la ricerca nazionali

L’Italia nel pieno rispetto dell’autonomia concessa agli Stati Membri dell’Unione Europea ha attivato e attiva tutt’ora, sia a livello nazionale che regionale, una serie di bandi per il finanziamento di attività di ricerca.

Scopo principale di tali bandi è quello di riuscire a far sì che attraverso l’attività dei ricercatori si creino le basi per future medie imprese le quali, a loro volta, faranno dei risultati ottenuti il punto di partenza della loro attività lavorativa che poi potrà essere sviluppata come meglio si crede.

A livello nazionale l’organo preposto all’emanazione di bandi di ricerca è il M.I.U.R. (Ministero dell’Industria, dell’Università e della Ricerca) il quale ha tutta una serie di programmi attraverso i quali possono venire coinvolti diversi soggetti italiani e stranieri.

In particolare lo statuto del M.I.U.R. prevede che possano essere raggiunti accordi bilaterali per la realizzazione di determinati obiettivi che vedono coinvolti a vario titolo Università, Enti di Ricerca, Piccole e Medie Imprese affinché reciprocamente possa migliorare il livello scientifico, tecnologico e socio – economico di ognuno dei soggetti coinvolti.

Gli altri accordi e progetti in essere sono di più ampio respiro e hanno carattere prevalentemente internazionale, come il progetto dedicato al Giappone o il programma COST, ulteriori informazioni sono disponibile sul sito ufficiale del Ministero:

Accordi bilaterali, multilaterali e programmi del M.I.U.R.

Finanziamenti regionali alle PMI

Diverso è il discorso che riguarda la singola Regione, infatti l’erogare finanziamenti e indire bandi per gli stessi è a totale discrezione dell’autorità regionale sempre nel rispetto dell’autonomia loro concessa dallo Stato.

La natura e il target di riferimento del finanziamento proposto cambiano, ovviamente, da Regione a Regione, per esempio la Sardegna ha recentemente indetto un bando rivolto alle PMI operanti in questi settori: lavorazione pietre, agroalimentare, tessile, ma anche ICT, nautica, farmaceutica, logistica avanzata, biomedicina e biotecnologia.

I finanziamenti previsti dal bando sono di supporto a progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale e andranno a coprire le spese che le PMI sosterranno per pagare i ricercatori incaricati e quelle relative ai vari strumenti (sia hardware che software) necessari al progetto stesso.

Sulla falsa riga di quanto proposto in Sardegna, la Regione Piemonte ha emanato un bando per ricerca industriale e sperimentale per sviluppo di tecnologie automotive che portino queste ultime ad avere un minore impatto ambientale, inoltre la ricerca servirà a fornire utili indicazioni sull’uso di nuovi materiali e risparmio energetico.

Link utili

Si pubblicano di seguito le sezioni dei siti ufficiali delle Regioni presso le quali trovare bandi per i finanziamenti alle PMI: