Industria chimica, sicurezza ambientale e formazione sul lavoro

Industria chimica, sicurezza ambientale e formazione sul lavoro

L’industria chimica è strettamente regolamentata sul piano legislativo; il REACH Quadro normativo di gestione delle sostanze chimiche, decreta i principali vincoli a cui ogni azienda deve aderire al fine di garantire la sicurezza delle sostanze chimiche fabbricate e commercializzate. La sicurezza sul lavoro e la formazione del personale, risultano essere i pilastri fondamentali in questo campo sia per la protezione della salute dei dipendenti, sia dei clienti e, a tal fine, il campo di applicazione del regolamento europeo e della normativa per la sicurezza sul lavoro DLgs. 81/08 comprende tutte le sostanze chimiche:

  • fabbricate
  • importate
  • commercializzate
  • utilizzate nei processi di trasformazione (miscele)

La sicurezza dei dipendenti:

Per preservare la salute dei propri dipendenti, ogni azienda chimica deve necessariamente adottare un piano per la sicurezza realizzato tramite il servizio di prevenzione e protezione. Le responsabilità di figure quali il Rappresentante dei lavoratori RLS per la sicurezza e il Responsabile del Servizio di Prevenzione e protezione RSPP cadono principalmente nella realizzazione del DVR (Documento di valutazione rischi) principale documento per l’analisi dei rischi in azienda volto allo studio e alla realizzazione di strategie idonee al controllo dei punti critici nelle fasi di produzione.

Il titolo IV del Decreto Legislativo in materia di sicurezza sul lavoro, afferma che ogni azienda che utilizza sostanze e preparati che potrebbero mettere in a repentaglio la salute e la sicurezza dei lavoratori ha l’obbligo di attivare tutti i processi di protezione individuale, dalla formazione del personale ai processi di informazione sui rischi corsi durante l’attività sino alla predisposizione dei piani di intervento più idonei in caso di emergenza.

Link di riferimento:

La valutazione del rischio chimico

Il Documento Valutazione rischio chimico e cancerogeno

Formazione e informazione dei dipendenti:

La normativa per la sicurezza sul lavoro, obbliga ogni datore di lavoro ad informare ogni dipendente dell’azienda sui rischi che potrebbe correre durante lo svolgimento dell’attività. Come ogni impresa, anche nell’industria chimica, deve essere attivo un servizio di prevenzione e protezione interno composto dalle principali figure speciali come RSPP (Responsabile del servizio di prevenzione e protezione) RLS (Rappresentante del lavoratori per la sicurezza) Medico Competente (che si occupa della medicina del lavoro analisi e valutazione rischi per i dipendenti esposti) Responsabile per la sicurezza antincendio e servizio di vigilanza.

Queste figure, per poter svolgere il proprio ruolo dovranno seguire corsi di formazione alla sicurezza sul lavoro specifici per ogni settore e “dimensione del rischio” ad esempio: per RSPP esistono vari moduli formativi da seguire (modulo A, modulo B e C).

Link di riferimento:

Corso RSPP per datore di lavoro

Il Medico Competente

Formazione RLS nomina e ruolo

Formazione antincendio per la sicurezza sul lavoro

La sicurezza ambientale:

I sistemi di certificazione ambientale, sono il principale strumento per l’industria chimica in grado di:

  1. Creare un sistema di gestione condiviso ed univoco in tutti i settori aziendali
  2. Creare valore aziendale sul mercato concorrente comunicando ai clienti la propria qualità

Le certificazioni come la ISO 14000, consentono alle imprese l’attestazione e l’autenticazione del proprio sistema gestionale. Le aziende certificate, hanno numerosi vantaggi in termini di raggiungimento del risultato, a partire dai sistemi di monitoraggio dell’inquinamento sino alle strategie di prevenzione che garantiscono l’omologazione dei settori allontanandone i rischi sanzionatori. Tramite la pianificazione degli interventi e la sorveglianza, ogni impresa chimica è in grado di adottare eventuali azioni correttive e tramite il riesame continuo dei processi produttivi garantisce la sua qualità in termini di politiche industriali e sostenibilità ambientale.

Link di riferimento:

Analisi ambientali