Avviare una struttura ricettiva in Italia, informazioni utili

Avviare una struttura ricettiva in Italia, informazioni utili

Quando si parla di struttura ricettiva si fa riferimento ad attività che producono servizi per l’ospitalità, quindi a strutture alberghiere e par alberghiere: alberghi, motel, villaggi, campeggi, residenze d’epoca, beauty farm, bed and breakfast, stabilimenti balneari, case vacanze, affittacamere, ecc.

Ogni tipologia di struttura ha caratteristiche specifiche e collateralmente all’ospitalità in queste strutture possono essere erogati diversi servizi, pensiamo ad esempio ai servizi di bar e ristorazione, alla vendita di giornali, riviste, cartoline, francobolli o ai servizi SPA per la cura della persona come trattamenti benessere e massaggi.

Proprio per la vastità del settore per aprire una struttura ricettiva in Italia bisognerà far riferimento alla normativa di riferimento in base ai servizi erogati agli ospiti.

Moduli e documentazione

Ogni struttura ricettiva richiede uno specifico iter e diverse documentazioni, ad esempio può essere necessario o meno aprire una partita IVA.
Oltre alla S.C.I.A. (segnalazione certificata inizio attività) i documenti che occorrono per aprire una struttura ricettiva in Italia sono in linea generale:

  • Dati del richiedente e documento d’identità
  • Informazioni sui locali a disposizione per l’attività: ubicazione, atto di compravendita o di affitto, planimetria dell’unità abitativa (reperibile al catasto), dichiarazione tecnica struttura a norma, numero delle camere e dei posti letto, servizi igienici, arredamento
  • Descrizione dettagliata dei servizi complementari e accessori offerti
  • Possesso dei requisiti previsti dal testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza (articolo 11)
  • Certificato dell’Unità Sanitaria competente
  • Piano tariffario che si intende applicare

Sicurezza sul lavoro

Gli standard di sicurezza nelle strutture ricettive devono soddisfare due obbiettivi: la sicurezza dei lavoratori e quella degli ospiti.
Il titolare della struttura dovrà assicurarsi che la propria attività operi nel rispetto della normativa vigente in tema di sicurezza per quanto riguarda la prevenzione degli incendi, la sicurezza e l’igiene degli alimenti e la gestione dei rischi specifici della struttura.

La normativa relativa alla prevenzione degli incendi suggerisce delle misure a seconda della tipologia della struttura e del numero di stanze: in base alla capienza dei locali devono essere ad esempio previsti un determinato numero di estintori e di uscite di emergenza.

Per quel che riguarda la sicurezza alimentare ogni struttura ricettiva dovrà rispettare la normativa di riferimento in base alla tipologia di servizio di ristorazione che offre: gli alimenti e le bevande erogati agli ospiti sono prodotti confezionati o preparati sul momento? Quanto i prodotti alimentari vengono effettivamente manipolati o trattati per essere serviti?

Infine è importante valutare i rischi specifici della struttura e, anche in questo caso, le variabili sono davvero molte, per questo può essere fondamentale avvalersi di una consulenza seria e professionale sulla sicurezza sul lavoro.

 

Link di approfondimento:

Alberghi, la sicurezza nelle strutture ricettive

Rischio chimico e trattamenti benessere

 

Igiene Alimentare

Molte strutture ricettive prevedono dei servizi di ristorazione: bar interni, servizi di colazione, ristoranti e sale mensa.
La somministrazione di alimenti e bevande agli ospiti di una struttura prevede l’obbligo di attenersi alla vigente normativa sulla sicurezza alimentare e agli standard HACCP per garantire la salubrità dei prodotti alimentare e preservare la salute di coloro che sono ospitati nella struttura, anche in occasioni particolari come manifestazioni e meeting.

Alla base di un servizio di ristorazione sicuro ci sono essenzialmente tre elementi:

  • Il controllo del titolare o del preposto degli standard di sicurezza e igiene della struttura;
  • La formazione dei dipendenti che vengono a contatto con gli alimenti (camerieri, cuochi, baristi);
  • L’igiene dei locali nei quali gli alimenti possono essere contaminati.

 

Link di approfondimento:

Alberghi e sicurezza alimentare

Manuale HACCP alberghi

Manuale HACCP campeggi

HACCP per bar

 

Promuovere la tua struttura ricettiva online

Il turismo di oggi è cambiato e ancor di più è cambiato il turista.
Molto spesso chi desidera mettersi in viaggio cerca su internet tutte le informazioni di cui avrà bisogno, comprese quelle su alberghi, hotel, bed & breakfast, campeggi, SPA, ecc.

C’è chi preferisce prenotare direttamente online, chi sceglie di richiedere informazioni attraverso i form di contatto e chi si limita a visionare gallery di foto e descrizioni della struttura per fare le proprie valutazioni.
In ogni caso è facile immaginare quanto sia importante per una struttura ricettiva avere un sito online efficiente, accattivante e professionale.

Anche il web marketing è un grande vantaggio per chi desidera promuovere la propria struttura ricettiva, non c’è miglior passaparola di quello che può scaturire da un articolo interessante o un commento positivo su blog di settore e social network!

 

Link utili:

Aggiungi il sito web della tua struttura ricettiva nella Directory

Siti web degli Hotel: quali criteri rispettare?

Strategie di marketing per promuovere un agriturismo

 Registrati gratuitamente alla piattaforma di e-learning
e scopri i nostri corsi